“BALLA A VILLA BORGHESE”

di Greta D’Onofrio


ballaloc2-e1543140318147.jpg

Ballaloc2


“La natura ai confini della città”


Roma, un vastissimo centro di cultura, che da sempre ospita eventi di grande importanza artistica. Questa volta attira particolarmente l’attenzione la mostra dedicata a Giacomo Balla. Sarà ospitata nel Museo Carlo Bilotti, situato all’interno dell’Aranciera di Villa Borghese, aperta al pubblico dal 29 Novembre al prossimo 17 Febbraio.

La mostra regala la possibilità di immedesimarci nell’artista guardando, attraverso i suoi occhi, quella natura che tanto era importante per la sua sperimentazione, in cui la città di Roma è immersa. E’ una fortuna unica, poter immaginare di essere per un attimo Giacomo Balla, che osserva dalla sua finestra i paesaggi naturali della Villa Borghese e che passeggia tra le vie alberate del quartiere. Noi tutti conosciamo questo artista forse soltanto per il suo lato futurista, ma i prossimi giorni ci apriranno ad una visione molto più ampia della sua produzione. Prima di essere un importante esponente del movimento futurista, infatti, ha realizzato opere di sperimentazione stilistica, per le quali l’ambiente di Roma è stato fondamentale. Questa sua indagine artistica sulla natura, sarà oggetto della mostra nel Museo Carlo Bilotti.

Un’esposizione interamente dedicata alle opere che l’artista ha realizzato a Roma nella sua casa ai Parioli, nel primo periodo della sua produzione pittorica, prima che lo stile si avvicinasse completamente al movimento del futurismo. I dipinti rappresentano infatti scorci e dettagli della Villa Borghese, attraverso un attento studio della luce e del colore.

Viene approfondito, riunendo organicamente una trentina di opere, il tema molto caro all’artista della natura ai confini della città, che diventa per lui una materia da indagare in tutti i modi possibili, fino all’astrazione totale. L’ultimo dipinto di questa fase di sperimentazione, prima di quella futurista, è il polittico Villa Borghese, realizzato nel 1910.

Il luogo in cui è stata organizzata la mostra è stato scelto con attenzione, così da creare una connessione semantica tra i soggetti dei dipinti e la loro collocazione.

Mostra a cura di Elena Gigli, una storica dell’arte, impegnata nella catalogazione delle opere di Balla da molti anni, e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con la collaborazione della Galleria Mucciaccia di Roma. L’esposizione è invece stata realizzata dalla The Boga Foundation (di cui si ringrazia l’Ufficio Stampa per la condivisione delle informazioni e delle immagini), mentre i servizi museali sono della società Zètema Progetto Cultura.

Seguendo lo stesso filo rosso, verrà allestito, al primo piano del Museo, un ampliamento della mostra, ma qui a soggetto fotografico. Infatti una serie di scatti del fotografo Mario Ceppi, si ricollegano direttamente, per i temi trattati, ai dipinti di Balla sulla natura di Villa Borghese.

Un’esposizione a tutto tondo, che comprende vari linguaggi artistici. Dalla pittura, passando per la fotografia, si arriverà addirittura al cinema, con la proiezione del film di Jack Clemente “Balla e il Futurismo”, vincitore del premio Leone d’Argento alla Biennale di Venezia del 1972 nella sezione documentari d’arte, le cui protagoniste sono le due figlie di Balla, Elica e Luce.


Info mostra


“Balla a Villa Borghese”

Luogo:

Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese

(Viale Fiorello La Guardia, 6, 00197 Roma RM)

Orario: 

Dal 29 novembre 2018 al 17 febbraio 2019

Da martedì a venerdì ore 10.00 – 16.00

Sabato e domenica ore 10.00 – 19.00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...