“DUILIO CAMBELLOTTI. MITO, SOGNO E REALTA'”

di Greta D’Onofrio


Una passeggiata artistica tra i musei di Villa Torlonia


Abbandonate la frenesia della vita quotidiana in città e immergetevi nella tranquilla natura di Villa Torlonia a Roma.

In questo ambiente magico, dove il suono dei clacson lascia il posto al cinguettio degli uccelli, sorgono il Casino Nobile, il Casino dei Principi e la Casina delle Civette.

E’ proprio qui, che è stata allestita la mostra monografica “Duilio Cambellotti. Mito, sogno e realtà”, grazie alla cura e all’impegno di Daniela Fonti, responsabile scientifico dell’Archivio dell’Opera Duilio Cambellotti e di Francesco Tetro, direttore del Museo civico Duilio Cambellotti di Latina.

Un percorso artistico di grande spessore, che ha saputo restituire il valore di questo artista poliedrico, il quale ha aderito profondamente al concetto di ‘arte totale’: perfetta sintesi delle arti e loro completa padronanza.

Un viaggio attraverso le architetture neoclassiche e neogotiche dei Musei di Villa Torlonia, alla scoperta delle opere di Cambellotti.


Casino dei Principi


Nel Casino dei Principi circa 230 opere di Cambellotti sono state organizzate, su due piani, in 8 sale tematiche. Ognuna è denominata secondo il percorso artistico scelto, per mostrare al pubblico la sua produzione, nel continuo confronto e dibattito interno tra la ripresa dei modelli e del repertorio antico, e la tendenza alla modernità e alle avanguardie artistiche; e tra l’ambiente intimo e domestico, e il mondo pubblico.

“La comunicazione”, “Il cavallo”, “L’illustrazione”, “Filatelia, erinnofilia e grafica minore”, “L’oriente, la terra, il mare, gli archetipi”, “Lo spazio intimo”, “La committenza pubblica”, “Cinema e fotografia”, sono le sale allestite da Francesco Tetro e Daniela Fonti, che hanno accuratamente scelto e realizzato personalmente addirittura i pannelli espositivi, di diversi colori per far risaltare le opere.


Casino Nobile


Una seconda parte della mostra è invece collocata nel Casino Nobile: nella sala principale, dedicata all’attività di Cambellotti nel teatro, e nella meravigliosa loggia, in cui è possibile godere della vista sul giardino esterno, mentre si osservano alcune delle sculture, illuminate dalla luce del sole, esemplari dello stile dell’artista, che semplifica i volumi per piani squadrati.


Casina delle Civette


Oltre al percorso interno della mostra temporanea, che sarà aperta al pubblico ancora fino all’11 novembre, è possibile osservare alcune opere di Cambellotti anche all’interno della Casina delle Civette.

Antica dimora dei Torlonia, caratterizzata da una meravigliosa decorazione in stile Liberty, con vetrate colorate, attraverso cui il sole filtra e crea giochi di luce e colore, la Casina delle Civette ospita campionature di vetrate originali dell’Archivio Cambellotti, disegni preparatori e cartoni originali.


Una visita davvero interessante, che ci ha fatto viaggiare nella mente dell’artista, scoprire caratteristiche del suo genio caleidoscopico, in un’atmosfera sognante, in cui le architetture si fondono con l’ambiente naturale della Villa, dando vita ad un piccolo mondo artistico a sé.

Alla fine del percorso, usciti dal parco, siamo tornati alla realtà della quotidianità, ma con un bagaglio culturale più ampio e soprattutto una conoscenza più approfondita di un artista a noi così vicino, ma allo stesso tempo così poco compreso.


Info mostra



“Duilio Cambellotti. Mito, sogno e realtà”

Luogo:

Musei di Villa Torlonia (Via Nomentana, 70, 00161 Roma RM)

Orario: 

Dal 6 giugno all’11 novembre 2018

Da martedì a domenica ore 9.00 – 19.00

Annunci

2 pensieri su ““DUILIO CAMBELLOTTI. MITO, SOGNO E REALTA'”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...